Calo della libido: come rimediare?

Home » Calo della libido: come rimediare?

Il calo della libido è un problema comune che colpisce molte persone, sia uomini che donne. La libido, o desiderio sessuale, è un aspetto fondamentale della vita di coppia. Infatti, una vita sessuale attiva è fondamentale per la salute, per il benessere psicologico e per l’armonia tra due persone.

Spesso, però, può succedere di non provare più lo stesso coinvolgimento, lo stesso desiderio di passare dei momenti intimi con il proprio partner. Sicuramente è impossibile ignorare questo campanello d’allarme e bisogna concentrarsi e capire come mai ci stiamo trovando di fronte ad un eventuale calo del desiderio sessuale.

Cerchiamo quindi di approfondire l’argomento e capire quali sono le cause scatenanti del calo della libido.

Calo della libido negli uomini

Il calo della libido negli uomini può avvenire per diverse motivazioni, come ad esempio:

  • la disfunzione erettile
  • la bassa produzione di testosterone
  • l’ansia da prestazione
  • la depressione
  • la stanchezza
  • lo stress

Calo della libido nelle donne

Ci sono molte ragioni per cui la libido può calare anche nelle donne. Alcune delle cause più comuni includono:

  • la depressione e l’ansia
  • la fatica e la carenza di sonno
  • i cambiamenti ormonali
  • i metodi contraccettivi (pillola anticoncezionale/cerotto/anello
  • l’allattamento al seno
  • la menopausa

I problemi di coppia

Non ci sono solo cause fisiologiche che causano il calo del desiderio sessuale. Se una coppia, infatti, sta attraversando un periodo difficile o litiga spesso è chiaro che la distanza tra i cuori dei partner si tradurrà inevitabilmente in una distanza fisica.

Ciò che è davvero importante è “non far finta di niente”. Non è corretto lasciar perdere e pensare che a causa di una vita frenetica, di una storia molto lunga o di disturbi fisici ci si debba arrendere ad avere un calo della libido.

Prova a fermarti un attimo e analizzare la tua relazione:

  • che tipo di rapporto comunicativo hai con il tuo partner a livello intimo?
  • ti senti libero di raccontare ed ascoltare i desideri e le fantasie sessuali?
  • ci sono delle attività che vorresti provare ma la timidezza o la paura della reazione ti frena dal raccontarlo?

Molte volte aprire il proprio cuore e avere il coraggio di comunicare può davvero salvare una relazione e riaccendere la passione tra due persone.

Come risolvere il problema del calo della libido

Per lottare con il calo della libido, ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione per risolvere il problema.

Ad esempio è consigliato:

  • parlare con il tuo medico o un professionista per identificare eventuali problemi di salute sottostanti
  • mantenere una buona attività fisica
  • dormire un giusto numero di ore ogni notte
  • gestire lo stress attraverso attività come lo yoga o la meditazione
  • avere una dieta equilibrata e sana
  • parlare con il tuo partner o un terapeuta per lavorare su eventuali problemi di coppia o di relazione

Assumere anche degli integratori a base di erbe come il ginseng, la damiana o la maca può aiutare a migliorare il calo del desiderio sessuale.

La storia di Giuliana e il suo calo del desiderio sessuale

Giuliana, una nostra affezionata lettrice, ci ha tenuto a condividere con noi la sua personalissima storia sul calo della libido.

“Ho 34 anni, sono sposata con Enzo da 3 anni e stiamo insieme da 12. Un bel traguardo importante, starete pensando. E in effetti è così. Negli ultimi 2 anni, però, la mia vita sessuale aveva subìto un brusco calo del desiderio.

Il mio primo pensiero è stato “stiamo insieme da così tanti anni che forse è normale non sentire più le farfalle nello stomaco, è normale non desiderare più mio marito come un tempo”.

Il tempo in una relazione ha la sua importanza, eppure qualcosa non mi convinceva fino in fondo. A me il sesso con mio marito piaceva, ci siamo sempre divertiti insieme.

Quando ci pensavo su, mi chiedevo:

  • perché non ho più voglia di fare l’amore con lui?
  • perché quando lo facciamo, sono completamente assente e non sono coinvolta?
  • forse non sono più innamorata di lui?

E proprio volendo dar seguito alla mia ultima domanda, ho provato anche a guardarmi intorno. Andavo in palestra tre volte a settimana e di bei uomini ce n’erano parecchi. Eppure niente, non mi interessavano nemmeno loro. Non provavo neanche curiosità nel guardare i loro corpi così curati e statuari. Ero completamente congelata.

Inutile dire che mio marito se ne accorgeva e, ovviamente, non era contento che io non fossi più la persona di cui si era innamorato, sotto quell’aspetto. Non ero contenta neanche io, in realtà, perché non provavo più alcun tipo di stimolo.

Durante una visita di controllo con la mia ginecologa, ho esposto il mio problema. Dopo una chiacchierata molto approfondita di oltre un’ora, il responso: la causa del calo della mia libido, molto probabilmente, era la pillola. Io fortunatamente la assumevo solo con la funzione di anticoncezionale e quindi se l’avessi smessa non avrei avuto particolari controindicazioni.

Così abbiamo deciso di fare una prova, smettendo l’assunzione al termine dell’ultimo blister.

Passa il primo mese senza la pillola… nessun cambiamento. Del mio desiderio sessuale neanche l’ombra. Passa il secondo mese, tutto come sempre: il mio calo della libido era sempre presente. Mio marito ci rideva su con me, fortunatamente, ma io ero parecchio preoccupata. Se non la pillola, quale era davvero il problema?

Passa il terzo mese e come per magia, mi succede inspiegabilmente di provare un forte desiderio di passare del tempo in intimità con mio marito. Abbiamo sperato entrambi che non fosse solo un momento passeggero… e non lo era per niente!

Interrompendo l’assunzione della pillola anticoncezionale, il calo della mia libido era finalmente un lontano ricordo!

L’importanza del sesso in una coppia

Ci teniamo a precisare che il messaggio ai lettori non vuole essere quello di smettere un contraccettivo per risolvere il calo del desiderio sessuale. La testimonianza di Giuliana è molto preziosa perché ci invita a riflettere su due aspetti fondamentali:

  1. La consapevolezza di avere un problema e la voglia di risolverlo, per il proprio bene in primis e per la felicità della coppia
    Il calo della libido è un fattore che si presenta molto più spesso di quello che si pensa ma è importante analizzarne i motivi perché la sessualità, per una persona e per una coppia, è un aspetto bellissimo da vivere.
  2. L’importanza di rivolgersi ad un professionista che sappia ascoltare e capire cosa non stia funzionando “meccanicamente” nel nostro corpo. Se sentiamo che qualcosa non va, parliamone ed esponiamo il problema.

E tu, hai avuto esperienze simili con il calo della libido? Attendiamo la tua testimonianza per condividere storie comuni e nuove consapevolezze su Hearty Affairs, il magazine per il cuore e mente!

Condividi